Prove Materiche

Le prove materiche sugli edifici e sulle infrastrutture sono un insieme di indagini volte a determinare la qualità e la stabilità dei materiali utilizzati per la costruzione di un edificio.

Queste prove possono comprendere analisi chimiche, prove meccaniche, prove di durezza, analisi termiche, prove di resistenza all’acqua, alla corrosione, all’abrasione, all’usura, all’invecchiamento, all’esposizione alle intemperie, alle sollecitazioni meccaniche, alle variazioni di temperatura e umidità. nonché prove tensionali di rilascio.

Vengono utilizzate per valutare la qualità dei materiali,  identificare eventuali problemi e per pianificare e progettare interventi di manutenzione e ristrutturazione.

Carotaggi meccanici

Itaca IOT - Carotaggio su calcestruzzo - prove materiche

Il carotaggio del calcestruzzo permette una valutazione della resistenza meccanica attraverso la prova di compressione in laboratorio dei provini cilindrici prelevati in sito.

L’operazione di carotaggio viene eseguita mediante  carotatrici meccaniche, previa preliminare indagine pacometrica, in modo da evitare il danneggiamento di barre di armatura interne.

Strumentazione disponibile: L’esecuzione dei carotaggi meccanici viene effettuata mediante l’utilizzo di carotatrici elettriche Hilti.

Microscasso e prelievo barre di armatura

Microscasso e prelievo barre di armaturaIl microscasso consente di portare a giorno la barra di armatura per poterne misurare il diametro, definirne la tipologia e prelevarne uno spezzone da sottoporre alla prova di trazione in laboratorio.

A seguito del prelievo della barra di armatura si procede saldando una nuova barra e a ripristinare il calcestruzzo.

Prove materiche sclerometriche

Sclerometria su calcestruzzoLe prove materiche sclerometriche sono prove non distruttive che permette di determinare le caratteristiche di resistenza e rigidezza di un determinato materiale come calcestruzzo, muratura, roccia. Il metodo ha lo scopo di determinare la resistenza alla compressione del materiale indagato.

Strumentazione disponibile: Lo sclerometro in nostra dotazione è lo Sclerometro Schmidt tipo N Novatest.

Prove materiche con ultrasuoni

Prova con ultrasuoni-sonrebLe prove materiche con ultrasuoni basano la loro capacità di stima della resistenza del calcestruzzo sulla velocità di propagazione delle onde ultrasoniche nel calcestruzzo stesso, essendo tale velocità strettamente correlata con il modulo elastico del calcestruzzo, a sua volta correlato con la resistenza a compressione.

Preliminarmente si ricavano informazioni sull’omogeneità del calcestruzzo, caratteristiche elasto-meccaniche, difetti interni, variazioni nel tempo dei parametri qualitativi del calcestruzzo.

Strumentazione disponibile: Cronosonic MAE

Prove materiche SonReb

Prove Materiche Ultrasuoni sonrebPer limitare i margini di errore residui delle prove materiche ultrasoniche e sclerometriche si utilizza il metodo SonReb (SONic & REBound) per la stima del valore approssimato di resistenza del calcestruzzo in opera mediante grafici sperimentali di correlazione, costituiti da famiglie di curve di  isoresistenza, tra il valore medio dell’impulso ultrasonico e il valore medio dell’indice di rimbalzo sclerometrico.Ultrasuoni Sonreb

Attrezzatura disponibile: Sclerometro Schmidt tipo N Novatest; Cronosonic MAE.

Durometrie su acciaio

Durometria su barre di armaturaCon la durometria in sito è possibile stimare le proprietà meccaniche, per esempio la resistenza a trazione, di elementi in acciaio, come ad esempio tondini di armatura o profili di elementi costruttivi.

Indagini georadar

Modello tridimensionale georadarIl Georadar o Ground Penetrating Radar (G.P.R.) è un metodo geofisico elettromagnetico (e.m) che permette di effettuare delle indagini in modo speditivo e non invasivo, senza alterazione della struttura indagata.

Il GPR trova ampio utilizzo su strutture in calcestruzzo armato; i dati, elaborati in 2D o in 3D, permettono di ottenere informazioni strutturali, determinare la presenza di armature, spessore del copriferro, il passo delle staffe, la maglia della rete elettrosaldata, la geometria e la disposizione delle barre di armatura, ispezionare cavità all’interno di pareti, verificare la presenza di umidità, ricostruire la struttura interna delle pareti, determinare eventuali difetti strutturali fino alla mappatura dei sottoservizi.

Strumentazione disponibile: GPR C-Thrue 2Ghz (IDS) e Proceq GP8800 Screening Eagle 400 Mhz-6000 Mhz.

Indagini termografiche

Indagini termograficheLa termografia è una tecnica di analisi non distruttiva che si basa sull’acquisizione di immagini nell’infrarosso.

Dal termogramma è possibile individuare qualsiasi anomalia di tipo termico.

In edilizia molto spesso si rende utile eseguire un’indagine termografica, finalizzata ad ottenere in modo non invasivo e distruttivo dati utili sullo stato del fabbricato con particolare riferimento alle modalità costruttive ed elementi strutturali che definiscono l’opera in oggetto ed allo stato dell’involucro edilizio.

Strumentazione disponibile: Termocamera Flir

Indagini pacometriche

Indagini pacometricheLe indagini pacometriche, utilizzano le proprietà magnetiche dell’acciaio e sono ampiamente utilizzate per il rilievo delle barre di armatura in maniera del tutto non distruttiva.

Lo strumento permette di determinare la posizione, la direzione e il numero delle barre di armature principali e secondarie, fornisce la misura del copriferro.

Strumentazione disponibile: BOSCH modello D-TECT 150 SV e pacometro Hilti PS50.

Endoscopie

endoscopia su muraturaLa prova materica prevede, previa realizzazione di un piccolo foro, il rilievo delle caratteristiche morfologico – costruttive della sezione dell’elemento indagato.

Per il rilievo si impiega una piccola sonda collegata ad un gruppo ottico con sorgente luminosa, che consente di documentare la prova mediante l’acquisizione diretta di immagini o filmati interni al foro endoscopico.

Penetrometro da legno

Prove materiche - Penetrometro da legnoIl penetrometro da legno, denominato “Wood Pecker”, è un completamento di uno sclerometro tipo N (per calcestruzzo).

La resistenza opposta alla penetrazione dipende principalmente dalla densità del legno.

Quest’ultima rappresenta uno dei valori caratteristici più importanti del materiale e permette di trarre conclusioni sulla qualità del legno in una particolare sezione ed in ultima analisi il grado di tenuta che il legno può avere in quella stessa sezione.

Strumentazione disponibile: Lo sclerometro da legno disponibile è il DRC WoodPecker

Tessiture murarie

Tessiture murarieAl fine di identificare e verificare la tipologia della muratura portante e la presenza di ammorsamento tra più pareti vengono eseguiti saggi di accertamento.

Questi sono vengono realizzati mediante la rimozione dell’intonaco superficiale, rendendo a vista la struttura, per un’area indicativa di 40 x 40 cm o comunque del necessario alla lettura della tessitura.

Sclerometro da malta

Sclerometro da maltaTale prova materica è relativa alla caratterizzazione meccanica della malta.

Nello specifico, è un metodo di prova non distruttivo applicabile a completamento delle indagini murarie.

Le prove sclerometriche consentono di definire la qualità della malta esaminata attraverso la sua durezza superficiale, valutata
in base al valore dell’indice di rimbalzo sclerometrico.

Strumentazione disponibile: sclerometri da malta di tipo HT-20 Test Hammer.

Spessimetrie

SpessimetrieIl controllo spessimetrico consente in via rapida, efficace e facilmente ripetibile, la misura, in uno specifico punto, dello spessore di una sezione cava.

Strumentazione disponibile: spessimetro ARW-1930 ad ultrasuoni.

Martinetti piatti

Martinetti Piatti - Prove MatericheUno degli aspetti fondamentali nell’analisi di manufatti in muratura è la classificazione dei materiali di cui è composta la struttura portante.

Le prove con martinetti piatti forniscono i parametri di deformabilità e resistenza della muratura.

Con tali prove è possibile determinare la compressione verticale esistente, il modulo elastico in direzione verticale e orizzontale e la resistenza a compressione.

HVSR

HVSR su impalcatoLa prova di sismica passiva HVSR (Horizontal to Vertical Spectral Ratio) è finalizzata alla registrazione di rumori ambientali e microtremori, frequenze di risonanza dei terreni e dei manufatti.

Strumentazione disponibile: 12 Tromografi triassiali wireless a 24 bit, costituito da due geofoni orizzontali e uno verticale da 4,5 Hz.